Ad Arzignano nel fine settimana si festeggiano i 30 anni della protezione civile ANA con esercitazione

Arzignano festeggia i 30 anni del Gruppo di Protezione Civile ANA Valchiampo e lo fa con una serie di eventi programmati per il week end del 29 e 30 settembre e 1° ottobre, che coinvolgeranno diversi punti della città, la cittadinanza e le scolaresche. L’Amministrazione ha deciso di offrire il proprio territorio per una grande esercitazione, che si snoderà durante i tre giorni e permetterà alla cittadinanza di conoscere il lavoro del Gruppo e soprattutto come opera nel caso di eventi naturali avversi.

“Si tratta di un importante momento informativo e di festa nel cuore della città”, dichiara l’assessore alla Protezione Civile del Comune di Arzignano, Nicolò Sterle. “Una festa all’insegna dell’educazione e della solidarietà che coinvolgerà tutti e permetterà di conoscere l’importante attività di intervento e prevenzione che i volontari del Gruppo ANA Valchiampo da decenni mettono in campo”.

Per venerdì 29 settembre a partire dalle ore 9.00, sono state organizzate alcune attività in collaborazione con il 1^ Istituto Comprensivo, che prevederanno anche alcune prove di evacuazione.
A seguire, alle ore 11,00, verrà coinvolto il 2^ Istituto Comprensivo, con prove di evacuazione nella scuola di San Rocco oltre che visite delle classi al campo base.
Il campo base verrà allestito dai volontari nella mattinata di venerdì 29 settembre e sarà aperto alla cittadinanza e alle scolaresche per  una serie di attività informative. Verrà distribuito agli alunni anche un opuscolo sull’attività del Gruppo di Protezione Civile.

Sabato mattina verrà attivato il COC (Centro Operativo Comunale) per esercitazione, e si simuleranno attività di protezione civile per far fronte ad un ipotetico fenomeno franoso e ad una inondazione.
Il COC, una volta attivato, alla presenza di un responsabile del Gruppo ANA Valchiampo procederà ad attivare volontari di protezione civile che, muniti di attrezzature idonee saranno impegnati al Parco dello Sport nel prelievo e rilascio di acque nel torrente e nell’utilizzo di tubazioni e/o pompe, mentre altri volontari saranno indirizzati in zona San Zeno, per attività di abbattimento di alberi e conseguente smaltimento delle ramaglie, fino al pieno ripristino dell’area. Saranno presenti anche volontari ANC e la Polizia Locale. Vi saranno dei mezzi, comunali e di ditte terze, per lo smaltimento del legno e delle ramaglie, mentre con mezzi della Protezione Civile verrà trasportata una cippatrice, da utilizzarsi in loco.

“Voglio sottolineare –aggiunge l’assessore Sterle- che questa esercitazione avverrà all’insegna non solo dell’educazione, ma anche della solidarietà, poiché la legna recuperata dal taglio degli alberi durante le operazioni, verrà donata alla parrocchia di Restena. Voglio ringraziare anche la Polizia Locale e l’Associazione Nazionale Carabinieri. Quest’ultima scenderà in campo con la consueta abnegazione affinché questa esercitazione si tenga in sicurezza”.

“I nostri volontari – aggiunge il sindaco Giorgio Gentilin– sono un esempio per tutti e credo che questo evento sia fondamentale, non solo per la loro opera di continua formazione ed esercitazione, ma anche per far capire quanto sia importante l’intervento immediato ed efficace di persone preparate nel nostro territorio”

“Con questa iniziativa –dichiara il caposquadra del Gruppo ANA Valchiampo, Francesco Antoniazzi- vogliamo divulgare la cultura di protezione civile e far vedere ai ragazzi cosa si fa e cosa non si fa in caso di emergenza, quali sono le attività della Protezione Civile, quali attrezzature usa e come è organizzata. Invitiamo quindi tutti a partecipare”.

Il pranzo per i volontari sarà preparato dalla cucina da campo presente al campo base. Le attività dovrebbero esaurirsi in mattinata o nel primissimo pomeriggio. La sera, presso il teatro Mattarello la serata sarà gestita direttamente da codesta ANA.
Domenica a partire dalle ore 10 si terranno delle dimostrazioni cinofile in Piazza Libertà, con presenza di un gazebo informativo. Infine, domenica a mezzogiorno, vi sarà un pranzo di fine manifestazione al campo base al quale è invitata la popolazione.

CondividiShare on FacebookTweet about this on Twitter