Al via l’8° Torneo Graziano Peretti, all’insegna dello sport e della solidarietà

Dal 1° al 3 settembre i campioni di calcio di domani si sfideranno tra Arzignano, Tezze e Trissino. Ai nastri di partenza anche due squadre straniere. Il ricavato sarà devoluto ad un progetto della Fondazione Graziano Peretti a favore dei bambini autistici.

È ormai un appuntamento irrinunciabile per gli appassionati di calcio e delle categorie giovanili in particolare. Dal 1° al 3 settembre va in scena l’8° Torneo internazionale di calcio Graziano Peretti categoria Giovanissimi: 12 le squadre in lizza, per un totale di circa 240 giovani atleti, che si sfideranno sui terreni di gioco del Dal Molin di Arzignano, del Piacentini & Concato di Tezze di Arzignano e del Comunale di Trissino.

Le compagini italiane sono 10. In ordine alfabetico ArzignanoChiampo, Atalanta, Bassano Virtus, ChievoVerona, Cittadella, Hellas Verona, Juventus, Padova, Trissino e Vicenza. Ad esse si aggiungono due team stranieri: i russi del Lokomotiv Mosca e i cechi dello Sparta Praga. E tra il pubblico, oltre ai tifosi, ai genitori e ai semplici appassionati, non mancheranno numerosi osservatori pronti ad annotare sui loro taccuini i nomi dei giocatori più interessanti per lanciarli, chissà, verso una luminosa carriera tra i “grandi”.

Come ogni anno il Torneo non vivrà solo di partite, ma avrà anche un importante sfondo di solidarietà. Confermato infatti l’inossidabile binomio con la Fondazione Graziano Peretti Onlus, nata dal desiderio dei figli e della moglie del compianto Cav. Graziano Peretti (che tra Arzignano e Tezze fu giocatore, allenatore e dirigente nelle squadre calcistiche locali) di seguire la sua volontà di impegnarsi nell’aiuto delle famiglie in difficoltà.

Quest’anno il ricavato della raccolta fondi attivata durante il torneo sarà devoluto ad un progetto della Fondazione a sostegno dei bambini che soffrono di disturbi legati all’autismo. Il progetto, in collaborazione con il Distretto Ovest dell’Ulss 8, prevede da un lato percorsi individuali con preadolescenti per migliorare la consapevolezza delle relazioni e dei comportamenti, dall’altro percorsi di formazione per i genitori per l’acquisizione di strategie efficaci nella gestione della relazione con i figli.

Un aiuto concreto, quindi, come quello che, grazie anche ai fondi raccolti durante l’edizione 2016 del memorial, ha recentemente permesso di donare due farmacie-container ai paesi terremotati del Centro Italia.

Questa mattina, nella sede della Fondazione Graziano Peretti Onlus a Montebello Vic., è avvenuta la presentazione del Torneo: presenti il Presidente della Fondazione Giuseppe Valter Peretti assieme alle sorelle Lorella e Maria Cristina, l’Assessore di Arzignano Nicolò Sterle, per l’organizzazione tecnica del torneo Luca Balduzzo e il responsabile delle squadre estere Ettore Paolini, il Presidente dell’ArzignanoChiampo Lino Chilese con il responsabile del settore giovanile Renzo Lorenzi, il Presidente dell’ASD Calcio Tezze Armando Piacentini e Claudio Furlato e Anna Maria Carlotto, genitori di Mattia Furlato, il 16enne giocatore del Trissino scomparso tragicamente in un incidente stradale nel 2012 a cui è dedicato il Premio Fair Play del torneo.

Il programma del Torneo.

Il torneo inizierà alle 15,30 di venerdì 1° settembre, ma il via ufficiale è in programma sempre venerdì 1° settembre alle 20,30 al Teatro Mattarello di Arzignano, quando saranno presentate le dodici squadre partecipanti.

Il Torneo si svolgerà dal 1° al 3 settembre negli stadi Dal Molin di Arzignano, Comunale di Trissino e Piacentini & Concato di Tezze di Arzignano con il seguente programma:

GIORNATA 1 – 1° SETTEMBRE

Gara 1 Girone A – Stadio Dal Molin Arzignano

ArzignanoChiampo – Sparta Praga ore 15.30

Juventus – Vicenza ore 17.00

Gara 1 Girone B – Campo Comunale Trissino

Trissino – ChievoVerona ore 15.30

Cittadella – Lokomotiv Mosca ore 17.00

Gara 1 Girone C – Campo Comunale Piacentini&Concato Tezze

Padova – Bassano Virtus ore 15.30

Atalanta – Hellas Verona ore 17.00

GIORNATA 2 – 2 SETTEMBRE

Gara 2 Girone A – Stadio Dal Molin Arzignano

Juventus – ArzignanoChiampo ore 09.30

Vicenza – Sparta Praga ore 10.45

Gara 2 Girone B – Campo Comunale Trissino

Lokomotiv Mosca – Trissino ore 09.30

Cittadella – ChievoVerona ore 10.45

Gara 2 Girone C – Campo Comunale Piacentini&Concato Tezze

Atalanta – Bassano Virtus ore 09.30

Padova – Hellas Verona ore 10.45

Gara 3 Girone A – Stadio Dal Molin Arzignano

ArzignanoChiampo – Vicenza ore 15.30

Juventus – Sparta Praga ore 17.00

Gara 3 Girone B – Campo Comunale Trissino

Trissino – Cittadella ore 15.30

Lokomotiv Mosca – ChievoVerona ore 17.00

Gara 3 Girone C – Campo Comunale Piacentini&Concato Tezze

Bassano Virtus – Hellas Verona ore 15.30

Padova – Atalanta ore 17.00

SEMIFINALI – 3 SETTEMBRE

Stadio Dal Molin Arzignano

1° Girone A – 1° Girone B ore 09.30

1° Girone C – Migliore 2° ore 10.45

FINALI – 3 SETTEMBRE

Campo Comunale Trissino

11°/12° Posto ore 9.30

5°/6° Posto ore 10.45

Campo Comunale Piacentini&Concato Tezze

9°/10° Posto ore 9.30

7°/8° Posto ore 10.45

Stadio Dal Molin Arzignano

3°/4° Posto ore 15.30

1°/2° Posto ore 16.45

Tutte le notizie riguardanti il Torneo, le novità, le foto ufficiali delle squadre partecipanti, le partite e tutti i risultati in tempo reale potranno essere seguiti sulla pagina Facebook dell’evento (http://www.facebook.com/TorneoGrazianoPeretti), con la quale è possibile interagire anche tramite l’hashtag #TorneoPeretti.

Le dichiarazioni

Giuseppe Valter Peretti, Presidente Fondazione Graziano Peretti Onlus: “L’organizzazione di questa manifestazione coinvolge moltissime persone che voglio ringraziare di cuore per il loro splendido lavoro. Uno degli scopi di questo torneo è che i giovani possano entrare in contatto con i loro coetanei provenienti da tutta Italia e dall’estero, oltre a far conoscere a tutti i progetti promossi dalla nostra fondazione”.

Lorella Peretti, Vicepresidente Fondazione Graziano Peretti Onlus: “Essere giunti all’ottava edizione per noi è già un traguardo. Tutta la nostra famiglia tiene moltissimo a questo torneo perché fonde le due più grandi passioni di nostro padre Graziano. Da una parte il suo forte legame col mondo dello sport e del calcio in particolare, dall’altra l’impegno e la solidarietà in favore di chi è meno fortunato. Quest’anno il nostro obiettivo è di raccogliere fondi per i ragazzi colpiti dall’autismo, per poter aiutare le loro famiglie e la ricerca”.

Nicolò Sterle, Assessore agli Eventi Città di Arzignano : “L’Amministrazione comunale deve solo ringraziare la Fondazione Peretti per tutto l’impegno profuso. Noi abbiamo cercato di dare il massimo per quanto riguarda l’ammodernamento delle strutture in cui si svolgerà il torneo come lo stadio Dal Molin e il campo di Tezze. Questa manifestazione sta scrivendo pagine importanti nella storia di Arzignano e rappresenta anche un’ottima occasione per tutto il territorio dal punto di vista turistico”.

Lino Chilese, Presidente ArzignanoChiampo: “Conoscevo bene Graziano, era una persona molto carismatica e attenta ai più giovani. Da parte dell’ArzignanoChiampo c’è sempre stata totale collaborazione con la famiglia Peretti per l’organizzazione del torneo, anche perché di manifestazioni così importanti non se ne vedono in provincia di Vicenza”.

Renzo Lorenzi, Responsabile settore giovanile ArzignanoChiampo: “Siamo orgogliosi di aiutare la Fondazione Peretti nell’organizzazione di questo torneo e cerchiamo ogni anno di mettere a disposizione tutte le nostre risorse per la riuscita della manifestazione, soprattutto perché, come la famiglia Peretti, puntare sui giovani talenti è uno dei nostri obiettivi”.

Armando Piacentini, Presidente ASD Calcio Tezze: “Il torneo sta acquisendo prestigio di anno in anno e penso sia tutto meritato. Noi del Tezze ci siamo impegnati al massimo per offrire alla fondazione il campo e le strutture al meglio delle nostre possibilità”.

Luca Balduzzo, organizzatore Torneo Graziano Peretti: “Al torneo di quest’anno parteciperanno 12 squadre. Dieci italiane, fra cui segnalo la prima apparizione del Cittadella, e due straniere: il Lokomotiv Mosca che ha già partecipato in passato e lo Sparta Praga che arriva al torneo per la prima volta. La nostra speranza è che i giocatori che passano dal Torneo Peretti riescano ad arrivare a giocare ad altissimi livelli”.

Claudio Furlato, padre di Mattia Furlato: “Siamo felicissimi che il premio Fair Play sia dedicato a nostro figlio Mattia. Era un ragazzo molto appassionato di calcio e questa occasione è il miglior modo con cui possiamo rendergli omaggio. Graziano lo conoscevo bene ed era un nonno esemplare, aveva un occhio di riguardo per i più giovani. Cercava di essere sempre propositivo con loro e di non arrabbiarsi mai per gli errori in campo”.

La Fondazione Graziano Peretti Onlus: in prima fila per la ricerca sulle malattie oncologiche, i malati e le famiglie in difficoltà.

La Fondazione Peretti è da anni impegnata nella ricerca sulle malattie oncologiche, nel sostegno alle famiglie che vivono situazioni di malattia o difficoltà economica e nella promozione di progetti per migliorare la condizione dei malati. Aiutare gli ultimi e le famiglie bisognose: è questa una delle volontà più volte espresse nella sua vita da Graziano Peretti, che spinge la moglie Franca e i figli Valter, Cristina e Lorella alla creazione di una Fondazione in sua memoria che nel 2011 ottiene il riconoscimento come Onlus dalla Regione Veneto.

Nel novembre dello stesso anno inizia il progetto di riabilitazione a domicilio in collaborazione con l’ex Ulss 5, del quale, solo nel 2016, hanno usufruito 67 pazienti, per un totale di 513 sedute a casa. Non solo, anche il sostegno alla ricerca vede la Fondazione Peretti impegnata in prima linea: è il caso del progetto promosso presso l’Ambulatorio per la Familiarità Neoplastica dell’U.O.C. di Oncologia del

Distretto Ovest, per lo sviluppo di programmi di sorveglianza specifica per la prevenzione precoce e l’identificazione dei geni responsabili di predisposizioni ereditarie ai tumori del colon e di tumori ereditari della mammella e dell’ovaio.

Sempre con il reparto di Oncologia dell’ospedale di Montecchio Maggiore, in collaborazione anche con il Servizio Nutrizionale e il SISP del Distretto Ovest, la Fondazione sostiene un progetto rivolto apazienti in sovrappeso in fase di terapia adiuvante per neoplasia del colon e della mammella che si articola in un sostegno psicologico e in un percorso di attività motoria. E ancora, sono 53 le donne operate di tumore al seno che nel 2016, proprio grazie ad una donazione della Fondazione e attraverso l’Andos Ovest Vicentino, hanno potuto ricevere dei tutori elastocompressivi, indispensabili nel trattamento del programma terapeutico del linfedema.

Tra i tanti altri progetti sostenuti dalla famiglia Peretti, anche la raccolta di fondi tramite il memorial di calcio giovanile “Graziano Peretti” per la donazione di due farmacie alle popolazioni colpite dal sisma nelle Marche, e il supporto alle attività di Casa Sant’Angela ad Arzignano per giovani e famiglie che attraversano momenti di disagio, e al Progetto Chernobyl, grazie al quale bambini provenienti dalle zone della Bielorussia e dell’Ucraina contaminate in seguito al disastro della centrale nucleare vengono ospitati per un mese dalle famiglie arzignanesi.

Nel 2017 la Fondazione ha scelto di affrontare una nuova sfida rivolta ai bambini che soffrono di disturbi legati all’autismo. Quest’ultimo progetto, in collaborazione con il Distretto Ovest dell’Ulss 8, prevede da un lato percorsi individuali con preadolescenti per migliorare la consapevolezza delle relazioni e dei comportamenti, dall’altro percorsi di formazione per i genitori per l’acquisizione di strategie efficaci nella gestione della relazione con i figli.

Chi volesse aiutare la Fondazione Peretti e quindi la speranza può farlo con un versamento sul conto corrente IT04F0572860121138570740224 o indicando FONDAZIONE GRAZIANO PERETTI sul 5 per mille della denuncia dei redditi.

CondividiShare on FacebookTweet about this on Twitter