Alla FIS di Almisano di Lonigo il sesto morto sul lavoro del 2018 in provincia di Vicenza

Il sesto morto sul lavoro del 2018 ieri pomeriggio nel Vicentino. L’incidente mortale è avvenuto poco dopo le 17.30, alla Fabbrica Italiana Sintetici (FIS) ad Almisano di Lonigo, azienda chimica e farmaceutica che fa parte del gruppo chimico Zambon.

Un operaio è stato trovato riverso a terra dai colleghi, che hanno subito dato l’allarme. La vittima è Andrea Galiotto di 36 anni. Era nato ad Arzignano (Vicenza) ma risiedeva a San Giovanni Ilarione (Verona).

La squadra di pronto soccorso dell’azienda è subito accorsa per prestare i primi soccorsi all’operaio ma l’intervento è stato inutile. Sul posto anche un’ambulanza del Suem 118 di Lonigo. Per circa un’ora i soccorritori hanno cercato di rianimare Galiotto ma alla fine non hanno potuto che constatarne il decesso.

Secondo i primi rilievi dei carabinieri e dei tecnici dello Spisal dell’Ulss Berica che sono intervenuti sul posto la dinamica dell’incidente non sarebbe del tutto chiara.

I macchinari sono stati posti sotto sequestro. Sembra che la vittima abbia collegato la mascherina all’impianto di azoto invece che a quello di ossigeno. Sarà comunque l’autopsia a confermare la presunta morte per avvelenamento/asfissia da gas.

Nella foto Andrea Galiotto da un’immagine del suo profilo Facebook in un momento spensierato mentre gioca a rugby.

CondividiShare on FacebookTweet about this on Twitter