A Bassano 28enne denunciato per circonvenzione di incapace

Aveva convinto un anziano ad acquistare tre rilevatori di gas, per un valore di 600 euro, falsificandone anche le firme sul contratto, ma grazie ad un parente i carabinieri sono risaliti alla sua identità e lo hanno denunciato. Ad essere accusato di circonvenzione di incapace è stato un 28enne di nazionalità marocchina, residente nel Bergamasco, rappresentante di una agenzia privata per la vendita di rilevatori di gas. Il giovane si è presentato nei giorni scorsi in casa di un 80enne di Bassano, che ha tratto in inganno paventando pesanti sanzioni in caso di controllo dell’abitazione poiché non a norma. Un familiare, accortosi più tardi dell’ammanco di denaro, si è rivolto ai carabinieri che sono risaliti al responsabile anche grazie alla collaborazione dell’azienda per cui lavora. La somma è stata restituita e il 28enne denunciato. (Radio Vicenza)

CondividiShare on FacebookTweet about this on Twitter