A Brendola 20enne denunciato per detenzione abusiva di armi. Era stato arrestato il giorno prima!

I Carabinieri della Stazione di Brendola, nella mattinata del 03 agosto, sono intervenuti nel comune di Val Liona presso l’abitazione di T.D. rumeno 20enne, lì residente, gravato da precedenti di polizia, e della compagna, a seguito di segnalazione da parte dei vicini di casa per una lite tra i due.

Giunta sul posto la pattuglia, dopo aver inizialmente ricomposto la situazione, dato lo stato di agitazione del pregiudicato, scarcerato il giorno prima a seguito di arresto per violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale da parte della Questura di Vicenza, ha proceduto ad effettuare una perquisizione al fine di verificare la presenza di armi e scongiurare situazioni di rischio. Detta attività consentiva di rinvenire una balestra a molla con diottra, una pistola a gas con fondina cosciale, una carabina ad aria compressa calibro 4,5 con diottra, frecce in metallo con punta acuminata intercambiabile, tre “blade broadhead” in metallo per frecce da balestra, un pugnale con circa 20 cm di lama ed uno con lama di circa 30 cm. Il giovane veniva quindi deferito in semiliberà alla Procura berica per “detenzione abusiva di armi”. Il materiale è stato posto sotto sequestro.

CondividiShare on FacebookTweet about this on Twitter