Chiuse le indagini sull’omicidio di Davide Kari avvenuto a Zané

Chiuse le indagini sull’omicidio del nomade Davide Kari e sul ferimento del fratello Vianello, avvenuti nel giugno scorso a Zanè. Cinque le persone accusate di omicidio aggravato dalla premeditazione e dai futili motivi. Si tratta di quattro componenti della famiglia Helt (Carlo, Lucia, Davide e Fulvio) e del cognato Paradise Kari. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, il delitto sarebbe scaturito a seguito delle offese rivolte da un Kari alla memoria dei defunti degli indagati. Di qui una immediata reunion familiare e il trasferimento a Zanè per compiere il gesto di sangue. (Radio Vicenza)

CondividiShare on FacebookTweet about this on Twitter