Confcommercio, 11 mila imprenditori vicentini potranno aderire a Sani.Insieme

Il costo elevato e la lunghezza delle liste d’attesa sono le due principali motivazioni che hanno portato, nel 2016, i cittadini, pure nella nostra provincia, a rinviare o addirittura a rinunciare ad una prestazione sanitaria. Anche per dare risposta a queste esigenze, Confcommercio di Vicenza ha presentato, in collaborazione con RBM Assicurazione Salute, “Sani.Insieme” (info su ascom.vi.it), che vuole assicurare ai Commercianti e gli Imprenditori del terziario della provincia ed alle loro famiglie un Servizio Sanitario “su misura”.
Grazie  alle quasi 1.000 Strutture Sanitarie Convenzionate nella sola provincia di Vicenza (4.000 in tutto il Veneto), Sani.Insieme assicura infatti l’accesso alle cure e un rimborso economico delle spese sostenute, da parte di chi lavora e ha la necessità di gestire in prima persona la propria attività, senza attendere tempi di attesa sempre più ampi.

Decisamente ampio il novero delle prestazioni sanitarie rimborsate: ricoveri, terapie oncologiche, accertamenti diagnostici (PET, TAC, RMN, MOC, RX, …), visite specialistiche, cure dentistiche, acquisto degli occhiali e prevenzione per il cuore ed i tumori, fruibili sia presso gli Ospedali Pubblici e le USLL sia presso le Strutture Sanitarie Private della provincia.

Sani.Insieme mette a disposizione degli aderenti più modalità di prenotazione: un numero verde sempre attivo, un’App e un portale web. La richiesta viene elaborata da una centrale operativa che identifica la struttura sanitaria (pubblica o privata a seconda della volontà dell’utente), più rapidamente accessibile.

Per aderire a Sani.Insieme è sufficiente compilare il modulo di adesione disponibile presso tutte le sedi di Confcommercio Vicenza.

CondividiShare on FacebookTweet about this on Twitter