Dai Berici all’Altopiano: appuntamenti di domenica 22 luglio 2018

Circo

Nasce nella nuova stagione una sezione del cartellone artistico del Teatro Comunale di Vicenza interamente dedicata al circo e alle nuove evoluzioni delle attività circensi.

A fine novembre, in prima nazionale, torna il raffinato teatro circo della Recirquel Company Budapest con il nuovo show The Naked Clown.

A febbraio sarà in scena L’omino del pane e della mela uno spettacolo ideato, scritto, diretto e interpretato da I Fratelli Caproni (Alessandro Larocca e Andrea Ruberti), dedicato ai bambini dai tre anni e alle loro famiglie, alle prese con l’esperienza dei primi pasti fuori casa.

A fine marzo sarà invece la volta di un interessante esempio di circo contemporaneo comico musicale, con lo spettacolo The Black Blues Brothers, scritto e diretto da Alexander Sunny e Philip Barrel, una produzione Circo e dintorni.

Fuori Abbonamento

La programmazione degli spettacoli Fuori Abbonamento della Fondazione Teatro Comunale Città di Vicenza si muove da un lato su standard consolidati, proponendo al pubblico un mix di generi molto apprezzati (musical, operetta, concerto gospel, danze folkloriche), offrendo anche aperture a generi abitualmente meno frequentati come i concerti pop, il teatro circo di Recirquel, gli omaggi musicali di Bruno Conte, il cabaret dissacrante di Alessandro Fullin e l’ironia pungente di Geppi Cucciari. Il cartellone prevede 12 appuntamenti, in grado di toccare le diverse anime del mondo dello spettacolo, affrontando sia temi leggeri e di sano intrattenimento, accanto a tematiche più complesse e articolate, di forte attualità e interesse pubblico.

Due gli appuntamenti di inizio stagione, previsti a fine ottobre, il concerto del musicista vicentino Bruno Conte e la sua band, dal titolo eloquente: Lucio Battisti: il Suono e l’Anima.

Per il secondo appuntamento, doppia data a fine ottobre per un musical blockbuster come Jesus Christ Superstar, proposto da Peep Arrow (Massimo Romeo Piparo, direttore artistico del Teatro Sistina di Roma), interpretato Ted Neeley, il Gesù originale dell’omonimo famosissimo film di Norman Jewison del 1973.

Ad inizio dicembre sarà proprio al Comunale di Vicenza una delle primissime date del tour nei teatri di Loredana Bertè.

È in programma poco prima di Natale il tradizionale Concerto Gospel, affidato per le festività 2018 a Roderick Giles&Grace, uno straordinario coro afroamericano.

Il primo dell’anno inizia a Teatro con le danze folkloriche, come di tradizione: per il 2019 toccherà allo show Caucasian Passion del Balletto Statale Russo Lezginka.

Sempre in gennaio, prende il via la serie del cabaret con la comicità dissacrante di Alessandro Fullin nel suo spettacolo cult Piccole Gonne, di cui è autore e interprete con la compagnia Nuove Forme.

A febbraio riprende anche la tradizione dell’operetta con La Duchessa del Bal Tabarin, la più viennese tra le operette italiane.

A metà febbraio è in programma una doppia data con la danza acrobatica dei Momix per l’anteprima mondiale, in esclusiva al Teatro Comunale di Vicenza, del nuovo spettacolo Alice … Alice … Alice … naturalmente ispirato al romanzo Alice nel Paese delle Meraviglie di Lewis Carroll.

A metà marzo ancora un musical e un’operetta; Il Principe Ranocchio, una produzione interamente italiana.

Orfeo all’Inferno è invece il titolo dell’operetta proposta dalla Compagnia Teatro Musica Novecento.

In aprile si chiude con il cabaret, con il monologo Perfetta interpretato da Geppi Cucciari.

CondividiShare on FacebookTweet about this on Twitter