Dai Berici all’Altopiano: appuntamenti di martedì 21 novembre 2017

VICENZA – Cinque giorni di musica per festeggiare l’inaugurazione dell’anno accademico. Così il Pedrollo ha deciso per la prima volta di estendere l’omaggio a Santa Cecilia, patrona della musica, con cui tradizionalmente si fanno iniziare le attività del conservatorio, lungo il corso di tutta la settimana. Se il cuore della festa sarà mercoledì 22 novembre dalle 16 con il discorso del direttore, prof. Roberto Antonello, il rinfresco per docenti studenti famiglie e autorità e il concerto delle 18 con l’orchestra sinfonica del Conservatorio diretta da Claudio Martignon con le studentesse della scuola di canto lirico, le iniziative per Santa Cecilia inizieranno già da oggi, martedì 21 novembre, per proseguire fino a sabato 25 novembre.
Il carnet degli eventi per Santa Cecilia parte quindi il 21 novembre alle 18 con i Martedì del Conservatorio, protagonista il Quartetto di flauti diritti Icarus formato da Stefano Bagliano, Lorenzo Cavasanti, Fabiano Martignago, Manuel Staropoli.
Alle 19,30 in sala prove si terrà la prova aperta al pubblico del progetto Intersezioni: tra classica e jazz.

VICENZA – In occasione della Settimana europea per la riduzione dei rifiuti – 9^ edizione
Apertura sportello Sostenibilità al Forum Center, Palazzo degli Uffici, piazza Biade 26, dalle 8.30 alle 12.30. Lo sportello Sostenibilità nasce come punto di riferimento per tutti i cittadini che desiderano attuare buone pratiche ambientali, per accompagnarli nella scelta di comportamenti e stili di vita più responsabili e rispettosi dell’ambiente oltre che economicamente più vantaggiosi.

VICENZA – Si tiene oggi, a Palazzo Chiericati, alle 16, la conferenza “L’immagine della natura tra Medioevo e Rinascimento”. A cura dell’Associazione Amici dei Monumenti, dei Musei e del Paesaggio. Relatrice Chiara Rigoni.

VICENZA – “Famiglie in trincea”. Questo l’eloquente titolo scelto per l’Assemblea Soci di Anap (Pensionati Confartigianato) Vicenza che quest’anno si interrogherà su quanto ammontano i costi della non autosufficienza alle famiglie, e agli stessi pazienti, non solo in termini economici e di tempo ma umanamente. Da un’analisi dei numeri per capire il fenomeno, ai servizi e agevolazioni per le persone non autosufficienti, dalle novità in campo giuridico a tutela di chi si trova in situazioni di disagio, fino a capire come si stiano attrezzando le RSA per far fronte alla nuova situazione in atto, e quindi fare alcune proposte. Saranno questi gli argomenti trattati nella parte pubblica dell’Assemblea in programma per oggi, martedì 21 novembre, alle 17.30 al Centro Congressi di Via Fermi.

CondividiShare on FacebookTweet about this on Twitter