Dai Berici all’Altopiano: appuntamenti di mercoledì 13 giugno 2018

BASSANO DEL GRAPPA –  Libreria Palazzo Roberti firma la terza edizione di Resistere, rassegna letteraria in programma dal 14 al 17 giugno a Bassano del Grappa, organizzata in collaborazione con la Città di Bassano e con il sostegno di PBA e AGB. Quattro giorni di letteratura, spettacolo e giornalismo, ospitati nei luoghi più affascinanti del centro cittadino, dal Chiostro del Museo Civico al Castello degli Ezzelini, fino alle storiche sale e al giardino della Libreria, cuore pulsante dell’attività che quest’anno celebra i vent’anni.

L’evento di apertura, giovedì 14 giugno (Castello degli Ezzelini, ore 21.00) vede protagonista David Grossman, tra i più grandi scrittori contemporanei, che porta in scena la sua idea di letteratura, come capacità di cambiare le cose usando le parole. Una presenza straordinaria che illumina la rassegna, orientando i temi di questa edizione.

Venerdì 15 giugno due autori dai percorsi professionali molto diversi mettono a confronto la loro idea di narrazione. Sono Chiara Francini, attrice e scrittrice di successo, e Franco Di Mare, inviato di guerra e autore di reportage da tutto il mondo, nonché conduttore televisivo, coordinati da Giuseppe De Filippi (Chiostro del Museo Civico, ore 18.30). Il direttore di “Repubblica” Mario Calabresi e il direttore de “L’Espresso” Marco Damilano con l’economista Francesco Daveri e lo sceneggiatore Stefano Massini, a quarant’anni di distanza affrontano il sequestro e l’omicidio di Aldo Moro, uno spartiacque nella storia d’Italia (Castello degli Ezzelini, ore 21).

Sabato 16 giugno, il pioniere dell’arrampicata Manolo si confronta con lo scrittore Francesco Vidotto, per il quale le cime dolomitiche hanno segnato una scelta di vita e il suo approdo definitivo alla scrittura, in dialogo con il giornalista Alessandro Comin (Libreria Palazzo Roberti, ore 11). Paolo Giordano, oggi alle prese con il racconto delle inquietudini e delle aspirazioni dei giovani nel suo nuovo libro “Divorare il cielo”, è intervistato dalla scrittrice e psicoterapeuta Gianna Schelotto (Libreria Palazzo Roberti, ore 17). I giovani e le loro aspettative sono indagati anche da Umberto Galimberti, celebre filosofo e sociologo, per chiedersi se oltre al nichilismo denunciato a suo tempo sia presente una speranza e una volontà di soluzione (Castello degli Ezzelini, ore 18.30); mentre l’universo femminile è al centro dell’incontro con Serena Dandini dove, con Chiara Valerio, racconta di donne che in diverse epoche e ambiti hanno combattuto per traguardi ritenuti irraggiungibili (Chiostro del Museo Civico, ore 21).

Domenica 17 giugno si apre con la voce di Roberta Dapunt, poetessa della Val Badia, rara occasione di ascoltare i suoi versi che nascono dalle solitudini e dai silenzi delle montagne (Libreria Palazzo Roberti, ore 11). Un’autobiografia attraverso gli oggetti grazie al loro potere evocativo è invece la scommessa del giornalista Vittorio Zucconi, oggi direttore di Radio Capital e conduttore con Edoardo Buffoni di TGZERO (entrambi alla Libreria Palazzo Roberti, ore 17). Flavio Caroli, critico d’arte e personaggio televisivo, invita a compiere un viaggio attraverso le città che hanno fatto la storia dell’arte italiana, attraverso un racconto per immagini proiettate al Castello degli Ezzelini (ore 18.30). Infine, l’affascinante attrice Laura Morante si presenta nel ruolo di scrittrice (destino segnato dal padre giornalista e scrittore e dalla celebre zia Elsa) con un libro di racconti in parte autobiografici. Dialoga con la giornalista Alessandra Sardoni (Chiostro del Museo Civico, ore 21).

Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito.

CondividiShare on FacebookTweet about this on Twitter