Dai Berici all’Altopiano: appuntamenti di venerdì 8 giugno 2018

VICENZA – Si tiene questo venerdì, 8 giugno, alle 20.45, al Teatro comunale di Vicenza “UN BÉS, ANTONIO LIGABUE”. Uno spettacolo di Mario Perrotta, collaborazione alla regia Paola Roscioli, collaborazione alla ricerca Riccardo Palterini.
Mario Perrotta indaga l’artista Antonio Ligabue: la sua solitudine, il suo stare al margine, anzi, oltre il confine, dove un bacio è un sogno, un’implorare senza risposte che dura da tutta una vita.

VICENZA – Chi erano i primi interpreti delle farse rossiniane, scritte per Venezia? Quali le loro caratteristiche e i retroscena dei debutti? Le loro storie saranno al centro di un’insolita introduzione a L’inganno felice, farsa che va in scena al Teatro Olimpico. Venerdì 8 giugno, alle ore 19.30 nell’Odeo del teatro (con ingresso libero), Giorgio Appolonia, storico del teatro in musica e conduttore de “Il Ridotto dell’Opera” per la Radio Svizzera di Lingua Italiana, incontrerà Giovanni Battista Rigon, direttore artistico delle Settimane Musicali al Teatro Olimpico, e racconterà al pubblico aneddoti sulla vita e le caratteristiche dei cantanti all’epoca di Rossini.

NANTO – L’Associazione “Arsamanda” L’arte da amare… associata ad ASAC in collaborazione con “Una voce per tutti” presentano Nanto in Lirica, in programma sabato 9 giugno, ore 20.30, a Villa Muraro-Grassi, via Roma, Ponte di Nanto. Musiche di Verdi, Puccini, Mascagni, Bizet e Donizetti.

VICENZA – Il Centro Internazionale di Studi di Architettura Andrea Palladio compie 60 anni e festeggia con il Palladio Day e un regalo per tutti, da cogliere al volo perché i posti sono limitati!
Il 9 giugno è il Palladio Day e prende avvio un anno intero di iniziative, con un evento particolarissimo: per un giorno gli appassionati Vicentini, e non solo, potranno essere guidati nella visita degli edifici palladiani dai grandi specialisti internazionali del Consiglio Scientifico del Centro. Avrete per esempio la possibilità di visitare la magnifica Rotonda con un grande studioso di Neoclassicismo il russo Dmitry O. Shvidkovsky o con la massima esperta al mondo di architettura islamica, Gülru Necipoglu di Harvard University; il Teatro Olimpico con l’Accademico di Francia Pierre Gros, l’archeologo che più ha studiato il testo di Vitruvio; Palazzo Valmarana, che nel 1581 ospitò l’imperatrice di Spagna, col cattedratico spagnolo Fernando Marias; a palazzo Thiene con chi per primo vi individuò la mano di Giulio Romano, lo svizzero-americano Kurt W. Forster, docente a Yale e già curatore della Biennale di Venezia. Howard Burns guiderà alla scoperta di due inediti edifici di Palladio a Vicenza e Guido Beltramini ai luoghi dove Palladio abitò nella nostra città.
Al termine della giornata presso il Palladio Museum, Howard Burns ricorderà la figura e l’opera di Renato Cevese, fondatore del Centro, a cui seguirà un momento musicale e un brindisi.
Chiunque può partecipare, sino all’esaurimento dei posti disponibili, iscrivendosi nell’area apposita www.palladiomuseum.org/palladioday/

VICENZA – Si avvicina l’estate ed ecco che tornano a fare capolino le Feste Rock di Vicenza e, come spesso accade, l’apripista è la XIX edizione del Riviera Folk Festival, quest’anno dal 7 al 10 giugno nel quartiere S. Croce Bigolina, in via Orlando a Vicenza. Quattro giorni all’insegna della buona musica, buon cibo e relax che accompagneranno le prime calde sere d’estate.
Sabato 9 giugno si parte presto con Breeoze Dj. Si ascolteranno gli Home Down Blues (Giacomo Rosa e Martino Mazzaretto). Dopo cena sarà la volta di un cantautore torinese Buzzy Lao che mischia blues, reggae e folk con la sua chitarra e un timbro di voce molto originale. L’ospite principale di sabato è l’inglese Will Varley.
Ad aprire le danze di domenica sarà un raffinato swing manouche in area aperitivo con i Miky Prontera Gipsy Trio per poi alzare decisamente i bpm. Il dj set di Franky Suleman farà assiepare il pubblico sotto il main stage scaldandolo per i britannici The Correspondents.

CondividiShare on FacebookTweet about this on Twitter