Elezioni amministrative: i risultati nel Vicentino

Si è chiuso lo spoglio delle schede elettorali nei nove Comuni vicentini al voto. L’affluenza è stata del 58,95%, in calo rispetto alla tornata precedente, quando si attestava al 66,48%. A Thiene, il paese più grande chiamato alle urne, è stato confermato sindaco Giovanni Casarotto con il 54,82% delle preferenze, battendo il leghista Attilio Schneck, che si è fermato al 25,75%, il grillino Orazio Comberlato, che ha guadagnato il 9,5%, e i civici Christian Azzolin e Nicolas Lazzari, entrambi al di sotto dell’8%.

A Brendola è diventato primo cittadino Bruno Beltrame, della lista civica “Uniti per Brendola”, che ha ottenuto il 35,6% dei voti. Continuità a Marano che vede in testa il vicesindaco uscente Marco Guzzonato con il 72,65%. New entry a Romano d’Ezzelino: la fascia di sindaco va al civico Simone Bontorin che sfiora il 48% delle preferenze. A Rosà, mandato bis per il leghista Paolo Bordignon che ha raggiunto il 64,92%. Riconferma anche a Sandrigo per Giuliano Stivan che si è distinto sui 5 Stelle con l’81,25% dei voti. Ancora guida grillina, invece, per il Comune di Sarego. L’uscente Roberto Castiglion ha guadagnato il 41,8% dei consensi. Il nuovo Comune di Val Liona vede in testa di poco Maurizio Fipponi: la sua civica ha ottenuto il 50,02% contro la civica di Antonio Lazzari che si è fermata al 49,97%. Infine, anche a Villaverla rimane in carica Ruggero Gonzo che ha vinto con il 63,18% delle preferenze.

Le elezioni amministrative nel Vicentino sono state caratterizzate anche da un lutto. A Thiene, verso mezzanotte, il candidato consigliere del Carroccio, Antonio Zordan, 69 anni, si è sentito male improvvisamente mentre si trovava nelle sede elettorale di corso Garibaldi. A nulla sono valsi i tentativi di rianimazione da parte degli operatori del Suem.

CondividiShare on FacebookTweet about this on Twitter