Famiglie inquinate da Pfas chiedono danni alla Miteni

Parliamo ancora del caso da inquinamento da sostanze perfluoroalchiliche che interessa l’Ovest e il basso Vicentino e province confinanti a Sud. L’azienda vicentina Miteni è stata citata in giudizio per l’angoscia provata dai genitori per la salute dei figli nati dopo il 1990. L’iniziativa legale è di una società di consulenza veneziana che da oltre un anno assiste una decina di famiglie veronesi e vicentine: si  tratta di agricoltori, che per anni hanno utilizzato i pozzi per bere e irrigare le loro culture, ma anche semplici cittadini che hanno bevuto l’acqua nella zona interessata da inquinamento da Pfas.

CondividiShare on FacebookTweet about this on Twitter