La Piccionaia in Lituania con “Cucù” di Ketti Grunchi

È in partenza per la Lituana la compagnia La Piccionaia, ospite del Festival per l’Infanzia “Labas 2017” che si terrà dal 23 al 29 aprile a Vilnius e Anyksciai. L’autrice e regista Ketti Grunchi è stata invitata dagli organizzatori – il gruppo teatrale lituano Teatriukas e l’ente no-profit Acting! Up! – a presentare “CUCÙ”, lo spettacolo dedicato ai bambini dagli 1 ai 5 anni con cui l’artista vicentina ha inaugurato lo scorso anno un nuovo percorso di ricerca legato non solo alla prima ma anche alla primissima infanzia.

Ketty Grunchi è chiamata anche a condurre un laboratorio formativo per educatori e artisti sul teatro per l’infanzia. Una vetrina importante, che consacra un percorso – quello di “CUCÙ” – già reduce dai successi di due tra le più importanti vetrine nazionali di teatro per l’infanzia: “Visioni di futuro, visioni di teatro” di Bologna, svoltasi nel marzo 2016, e “Artebebè” di Ravenna, lo scorso maggio, dove era stato presentato in forma di studio prima di giungere al debutto in ottobre al Teatro Astra di Vicenza. E proprio sul palcoscenico vicentino “CUCÙ” sarà nuovamente ospitato il prossimo 13 maggio (ore 16 e 17.30) e 14 maggio (ore 10 e 11.30) nell’ambito di Kidpass Days 2017 (biglietto unico € 5, posti limitati, prenotazione obbligatoria).

Lo spettacolo, che indaga il meccanismo della risata nei piccolissimi, è nato da una sperimentazione artistica condotta con i genitori e i bambini del nido in famiglia “La Casa di Mirtilla” diretto da Mirta Pegoraro. Un progetto che ha preso le mosse dalla parola che sarebbe poi diventata il titolo dello spettacolo: “Cucù è infatti una delle prime espressioni verbali con cui si è soliti interagire con i bambini più piccoli – spiega Ketti Grunchi -. Una parola magica che nel gioco del ‘ci sono’… ‘non ci sono più’… ‘ritorno!’ alterna l’emozione dell’assenza alla gioia del ritrvovarsi.”

 

CondividiShare on FacebookTweet about this on Twitter