Per l’hockey su pista a Breganze stasera 14 febbraio il derby di San Valentino

Derby importante e delicato quello che attende il il Fai Zane’ Lanaro opposto in casa al Trissino. C’è da “vendicare” la sconfitta dell’andata, un 4-3 maturato dopo uno scontro al calor bianco; ma soprattutto i rossoneri dovranno dimostrare di aver subito senza traumi l’imprevista battuta d’arresto su una pista non irresistibile come quella di Correggio, una gara stregata nella quale per la prima volta il prolifico attacco del Breganze si è inceppato.

Mattia Cocco e compagni non vogliono smarrire lo stato di salute che li aveva resi protagonisti, sia pure verso la fine, nel precedente match con il Cremona, un confronto che aveva fornito l’impressione di una forma ritrovata.

C’è di mezzo poi la tradizionale rivalità agonistica con i cugini trissinesi che affonda le radici nel passato non recente. Ma è invece sempre attuale un reciproco rispetto tra le opposte società che fa temere l’avversaria sull’uno come sull’altro fronte e, di solito, sono confronti questi capaci di dare vita a gare tirate e spettacolari. Se si pensa poi che pure i trissinesi non sono usciti col massimo della soddisfazione dal derby col Bassano, un 1-1 che ha lasciato l’amaro in bocca per le occasioni sprecate, si può comprendere come sulla stessa sponda ospite vi sia la determinazione a riprendere un cammino teso alla fase finale dei play off.

Con Valverde in panca la musica sembra essere cambiata, ma Belligio pretende dai suoi uomini impegno, attenzione e determinazione prima di affrontare le fatiche di Champions e Coppa Italia, manifestazione quest’ultima alla quale il Breganze tiene molto.

Nella foto:  la panchina rossonera e un primo piano dell’allenatore Belligio

CondividiShare on FacebookTweet about this on Twitter