A Mason ipnotizzata e molestata con sex toy in centro olistico

LA RICHIESTA DI RETTIFICA DEL LEGALE DEL CENTRO CHANDRA:

https://www.radiovicenza.com/centro-olistico-chandra-marostica-prende-le-distanze-sospende-loperatore-indagato-violenza-privata/

 

LA NOTIZIA ORIGINARIAMENTE PUBBLICATA

La Procura della Repubblica presso il Tribunale di Vicenza ha aperto un’inchiesta a carico del responsabile del centro olistico “Chandra” di Mason Vicentino. L’ipotesi di reato (per ora) è la violenza privata, dopo la denuncia di una paziente che dice di essere stata molestata fisicamente. La donna ha raccontato ai carabinieri di essersi presentata per una seduta e di essere stata convinta a sottoporsi alla pratica dell’ipnosi.

Quando si è risvegliata si è trovata con un oggetto nelle parti intime: era un vibratore.
I carabinieri del Nas di Padova hanno compiuto una perquisizione su ordine della Procura vicentina trovando in un cassetto di una scrivania il sex toy, che è stato sequestrato.
Sono in corso indagini e accertamenti sull’attività del centro. In particolare gli inquirenti stanno raccogliendo altre testimonianze per capire se il responsabile della struttura abbia adottato lo stesso metodo anche con altre clienti.

CondividiShare on FacebookTweet about this on Twitter