MENZIONE D’ONORE PREMIO COMPASSO D’ORO ADI 2018 PER LO ZB200, IL PIANOFORTE INNOVATIVO DI ZANTA PIANOFORTI

Sta per entrare negli “anta” e il miglior modo per festeggiare questo traguardo è la recente menzione d’onore al Premio Compasso d’oro ADI 2018, il premio più prestigioso e antico per il design, per lo ZB200.

Parliamo di ZANTA Pianoforti e del suo pianoforte mezza coda con le sonorità di un modello superiore, nato dalla collaborazione tra l’azienda ZANTA, con sede e laboratorio a Camponogara (Ve) e tre showroom in tutto il Veneto (Padova, Vicenza e Verona), e l’architetto e designer veneziano, Enzo Berti.

ZB200 è una nuova concezione di pianoforte: si rispetta il carattere iconico di questo strumento, che trova le sue radici nel 1688, ma si osa con innovazioni formali e stilistiche ideate da Berti, arricchite da importanti interventi ingegneristici e strutturali studiati e realizzati da ZANTA Pianoforti, per farne un oggetto dalle alte performance artistiche. Un prezioso pezzo di artigianato, realizzato completamente a mano, in Italia, nel contesto veneziano.

ZB200 non presenta l’ansa laterale come tutti i pianoforti a coda. È stato ridisegnato completamente per sembrare un corpo unico, senza interruzioni tra tastiera e coperchio, il telaio interno in ghisa e la posizione delle corde sono state ripensate in funzione delle nuove forme e la cassa armonica ampliata per ottenere una risonanza maggiore. Due metri di pianoforte ha, così, un suono amplificato rispetto agli altri pianoforti presenti sul mercato.
La struttura principale dell’innovativo pianoforte mezza coda è ricavato da un unico “blocco” di legno. La tavola armonica è costruita con abete rosso della Val di Fiemme (Trento-Italia), legname perfetto per questa produzione, stagionato, selezionato e lavorato con specifiche tecniche tradizionali.

Un progetto che arriva alla soglia dei 40 anni di una ditta che si occupa di accordatura, restauro e noleggio pianoforti per eventi e istituzioni sia pubbliche che private in tutto il Veneto. Un progetto altresì sintesi dell’enorme bagaglio tecnico acquisito nel corso di questi anni, a partire dal fondatore Silvano Zanta, accordatore, poi restauratore e oggi regista, assieme al figlio Roberto e al designer Berti, di un progetto davvero originale.

Così originale da aver ricevuto, il 20 giugno 2018, la menzione d’onore al Compasso d’Oro, il più antico e autorevole premio mondiale di design, istituito nel 1954 con lo scopo di mettere in evidenza il valore e la qualità dei prodotti del design italiano.
Oltre centoquaranta prodotti di design Made in Italy sono stati esposti fino al 26 giugno al Castello Sforzesco di Milano, in una mostra destinata a mettere in rilievo una tradizione moderna (il design italiano) che continua a rinnovarsi grazie alle idee dei progettisti e al lavoro degli imprenditori, rivolgendosi al mercato mondiale.
Tra i prodotti in mostra anche il pianoforte ZB200.

“Il progetto è nato da una battuta fatta una sera con il designer Berti, nostro cliente – racconta Roberto Zanta, socio dell’azienda e figlio di Silvano -. “I pianoforti moderni sono tutti esteticamente discutibili”, ci disse, “Sarebbe il caso di farne uno veramente bello”. E così, dopo un po’ di tempo, è arrivata l’opportunità”.

“Lavorare su questo progetto ha significato lavorare su design, suono e struttura: il pianoforte è ingegneria strutturale – commenta il designer Enzo Berti -. Normalmente si lavora sull’estetica, sulla forma, sulla funzionalità, sull’ergonomicità, ma questa volta ci siamo concentrati su un progetto a 360 gradi, complice anche il fatto che la famiglia Zanta è fatta da imprenditori che sono anche esecutori. Mi sono relazionato con un unico interlocutore”.

Un punto di arrivo, ma anche un nuovo inizio. “ZB200 è il completamento del percorso di un’azienda nata come come realtà di restauro, poi evolutasi in altri servizi – prosegue Roberto -. ZB200 rappresenta, al contempo, un inizio, perché ci fa entrare in un ambiente nuovo per noi, quello della costruzione e del design. Una novità che porterà ad ampliare il nostro business: costruzione, da un lato, e tutto quello che è lavoro tradizionale di restauro, noleggio e vendita dall’altro”.

“Da oltre 50 anni ricerco l’anima del suono” così Silvano Zanta. “Forse quest’anima l’abbiamo trovata nel nuovo pianoforte – fa eco il figlio Roberto -, anche se noi tecnici cerchiamo sempre il miglioramento”.

Un prototipo del pianoforte ZB200 ancora in fase di perfezionamento è stato presentato nel 2015 e premiato per il design concept con menzione d’onore al RED DOT AWARD 2015, un altro importante premio di origine tedesca del design mondiale; nel 2016 ha ricevuto il premio ADI, Associazione per il Disegno Industriale, l’associazione del design italiano attiva dal 1956 e strettamente collegata al Compasso d’Oro. Mentre quello che è stato presentato quest’anno al Compasso d’Oro, dove ha ricevuto la menzione d’onore, è un pianoforte funzionante e completo.

Ogni pianoforte ZB200 è numerato e la produzione è limitata. Può essere realizzato nei colori grigio quarzo, blu cobalto, nero e bianco, nelle versioni lucido e opaco.

CondividiShare on FacebookTweet about this on Twitter