Nell’hockey su pista pareggio 4-4 tra Breganze e Trissino nel derby di San Valentino

Pensava ormai di avercela fatta ed invece è finita 4-4. Il Faizanè Lanaro si morde le dita per essersi lasciato sfuggire una vittoria alla portata, dopo la debacle di Correggio, ma il Trissino, una squadra dalla scorza durissima, ha rialzato la testa alla grande nella calde fasi finali e si porta a casa un prezioso pareggio. Se poi pensa che all’andata aveva superato il Breganze 4-3, il bilancio è più che positivo nel doppio confronto.
Erano partiti bene Cocco e compagni, confezionando nella prima frazione un 2-0 che lasciava intravvedere il sereno: all’8’ Dal Santo aveva liberato un bolide che s’era insaccato sul sette alla sinistra del bravo Nicoletti e Gimenez aveva replicato al 19’ con un’altra bordata sotto la traversa. Al 2’ della ripresa Pasquale si è visto annullare un gol su rigore per fallo di stecca ma al 6’ Oruste ha trafitto l’attento Sgaria su tiro libero, portando il punteggio sul 2-1.
All’8’ una prodezza di Cocco, quasi dal fondo, aveva centrato il 3-1, mentre Aguilar era riuscito ad imitato al 14’ con un fendente. Poi Faccin, un osservato speciale, 1’ dopo con un rasoterra ha mandato in visibilio la propria tifoseria per il 3-3 forse inatteso.
Il Breganze ha ripreso a macinare ed Oriol Vives al 18’ s’è prodotto nel suo tiro preferito dalla distanza per la rete che sembrava ridare la giusta direzione ai suoi compagni. Un gol che poteva essere incentivato in via definitiva al 21’, allo scoccare del decimo fallo del Trissino, ma la palla fatta ballare da Gimenez, complice la bravura di Nicoletti,  ha centrato il montante.
Proprio da qui il Trissino ha ripreso animo, con il Faizanè Lanaro a nove falli e con azioni rapide, intervallate dalle ripartenze mozzafiato di Cocco e soci, è riuscito a coronare l’aggancio a meno di 2’ dallo stop con un alza e schiaccia di Greco che ha fissato il punteggio sul 4-4, tra lo scorno, bisogna aggiungere dei supporter rossoneri.
Se si guarda al complesso il risultato può starci, ma il Breganze, pur autore di una gara decisamente gagliarda, veloce e ficcante, ha avuto il torto di non saper chiudere lo scontro per tempo.

Nella foto: Stefano Dal Santo in gol il giorno del suo ventiquattresimo compleanno

TABELLINO

Faizanè Breganze 4 – Trissino 4

FAIZANE’ LANARO BREGANZE: Sgaria, D’Anna, Cocco, Gimenez, Facu Posito, Zen, Dal Santo, Costenaro, Oriol, Mabilia. All.: Belligio.

TRISSINO: Nicoletti, Greco, Aguilar, Bertinato, Faccin, Ghirardello, Pasquale, Oruste, Dal Monte, Bovo. All.: Valverde.

Arbitri: Carmazzi e Di Domenico.

Reti: P.t. 8‘46” Dal Santo (B),  19’58” Gimenez (B); s.t.  6’45” Oruste (T) pun., 8’12” Cocco (B), 14’20” Aguilar (T), 15’52” Faccin (T), 18’10” Oriol (B), 23’05” Greco (T).

CondividiShare on FacebookTweet about this on Twitter