Pucci al Comunale per sostenere Team for Children e “Vicenza ospitale”

Per Team for Children Vicenza Onlus è diventata una bella tradizione quella di proporre ai volontari e ai sostenitori uno spettacolo annuale di cabaret e sane risate. Un momento da dedicare alla spensieratezza e al sorriso, filo conduttore di questa associazione che si occupa di aiutare e sostenere i bambini oncoematologici – e le loro famiglie – in cura presso il Day Hospital dell’ospedale San Bortolo.

Dopo i sold out di Giacobazzi e di Pintus, arriva lui Andrea Baccan, in arte PUCCI, con il suo “In…Tolleranza Zero”.

A presentarlo sul palco Stefania Villanova madrina legata al Team sin dalla sua fondazione, accompagnata da Marco Cappello, trascinante speaker radiofonico spesso voce narrante negli spettacoli di Team for Children Vicenza.

Pucci, dal canto suo, attore comico italiano con i ritmi più incalzanti e l’energia a “ciclo continuo”, si lancia a capo fitto nella satira di costume, la quotidianità sarà l’argomento centrale, con questo spettacolo sfonda le assurde porte che bisogna superare ogni giorno per tornare a casa, mentalmente e fisicamente sani e salvi, a colpi di un “intolleranza” dalla comicità travolgente. Racconta la fatica di vivere di chi, a 50 anni, si trova a interagire con nuove e incomprensibili mode, tecnologie sempre diverse, superando gli acciacchi del mezzo secolo che si porta sulle spalle, determinato a rimanere vitale in un mondo costantemente in trasformazione.

Lo scopo della serata, – realizzata grazie al sostegno dei Promotori Mediolanum di Montecchio M., Huber Group, Leodari Pubblicità, Belluscio Assicurazioni e Ristorante Dai Gelosi con Media Partner Il Giornale di Vicenza e Radio Vicenza – oltre ovviamente a condividere un paio di ore di assoluta allegria, sarà quello di presentare il Progetto “Vicenza Ospitale”. La mission dell’Associazione per il 2017, in collaborazione con la Direzione dell’Ulss 8 Berica e con l’aiuto del Comune di Vicenza, sarà quello di realizzare una Casa d’Accoglienza, per dare ospitalità alle famiglie dei pazienti che arrivano dai Comuni più lontani della provincia, costretti a rimanere in città per garantire ai propri cari, in tantissimi casi bambini, la costante presenza e assistenza. Vicenza conta ben 121 Comuni, il più lontano a 70 km di distanza dal nosocomio cittadino che è punto di riferimento e centro di eccellenza per la cura di diverse patologie. L’identificazione di un edificio e la relativa ristrutturazione con adattamento a più stanze e aree di utilizzo comune, richiederà dai 150 ai 200 mila euro. Un obbiettivo impegnativo, che però non demotiva il gruppo di Team for Children Vicenza, che ha già ottenuto grandi risultati, prima con la ristrutturazione del Day Hospital, la predisposizione di ambulatori asettici e accoglienti per le terapie dei bambini – il Nido del Papero – e recentemente con la consegna della “Ferrari” degli Ecografi pediatrici a supporto dei vari settori del Reparto di Pediatria, oltre alla costante presenza in ospedale e l’acquisto di prodotti elettromedicali.

CondividiShare on FacebookTweet about this on Twitter