Sport, i risultati del fine settimana

Nel calcio di Lega Pro, pesante sconfitta per il Bassano Virtus. La Feralpi Salò lo ha superato per 3-0 grazie alle reti di Tassi, Guerra e Bracaletti. Una partita chiusa già al 5’ della ripresa. I giallorossi si sono dimostrati molto carenti. “Basta cercare alibi, dobbiamo maturare una presa di coscienza totale – afferma Bertotto –. Quando sembra sia arrivata l’ora di mettere la testa fuori dal guscio sbagliamo”. La classifica vede i virtussini a quota 42 punti. Sabato sarà sfida con il Parma.

In serie D, ko dell’Arzignanochiampo, battuto dal Campodarsego 0-1. Una gara decisa sul finale dalla rete di D’Apollonia. Non sono mancate le occasioni per entrambe le squadre per tutta la durata dell’incontro. Grbac fuori per un dolore al ginocchio destro.

È andata meglio all’Altovicentino che ha vinto sul Cordenons per 1-0, grazie al gol di Melchiori al 46’ del secondo tempo.

Nel basket femminile di A1, sarà di nuovo Famila Wuber Schio – Passalacqua Ragusa una delle due semifinali di questa volata playoff che assegnerà lo scudetto 2016/2017. Le ragusane, infatti, dopo aver vinto gara 1 sul campo del Fila San Martino 81-82, si sono imposte 61-55 al PalaMinardi, eliminando le patavine di coach Abignente. La gara 1 della sfida scledense si terrà il 17 aprile.

Nel basket femminile di A2, vittoria della VelcoFin Vicenza sul Defensor Viterbo per 29-75. Assente il tecnico Aldo Corno che venerdì sera, durante l’allenamento di rifinitura, si è infortunato al tendine d’Achille. Domani sarà operato, mentre mercoledì c’è l’atteso big match con il Bologna.

Nel basket maschile di serie B, il Baltur Cento si è imposto sulla Tramarossa Vicenza 70-58. Troppi errori dai ragazzi di Silvestrucci, che non sono mai riusciti a prendere le redini della gara. Da salvare le prestazioni di Demartini, autore di 22 punti, e Montanari per il contributo in difesa.

Nel rugby di serie A, i Rangers Vicenza sono stati battuti dal Milano 28-23. Nonostante il risultato negativo, i biancorossi possono ancora sperare per la salvezza a seguito della vittoria del Badia a Casale e al punto di bonus. Domenica sarà sfida decisiva proprio con il Casale.

Passando all’atletica, vittoria di Stefano Furlani dell’Av Bisson alla Puro 10.000 di Zanè. Nel femminile si è imposta la reggiana Veronica Paterlini. Seicento i runners alla partenza.

Alla 26esima edizione della “Salita del Costo”, invece, che ha visto gareggiare piloti da tutta Italia, la vittoria è andata a Simone Faggioli della Norma M20 Fc, pluricampione europeo della montagna. Magro il bottino per i vicentini. Brilla solo la Vimotorsport.

CondividiShare on FacebookTweet about this on Twitter