Il TAR del Veneto punisce Italia Nostra e dice sì all’Equus Dome di Caldogno

Via libera al centro equestre di Caldogno. Il Tar del Veneto ha respinto il ricorso di Italia Nostra contro il maxi progetto. Gli ambientalisti avevano parlato di “pesantissima cementificazione”, ma per il comune di Caldogno i giudici amministrativi «hanno riconosciuto la legittimità dell’iter burocratico». Ma c’è di più. Italia Nostra è stata condannata a risarcire con 5mila euro ciascuna delle parti chiamate in giudizio, cioè comune, Provincia, Regione, Nuova Caldogno, Askoll e Italconst. (Radio Vicenza)

CondividiShare on FacebookTweet about this on Twitter